Difendersi

Il wi-fi non è sicuro, ma ci si può proteggere per non rischiare di essere vittime del Wardriving.

Creare

Come creare la vostra rete wifi, le antenne, homeplug, e tanti utili consigli.

Utilizzare

Come utilizzare al meglio la tecnologia wifi, in casa, in mobilità, con i telefonini, con il laptop

Risolvere

Scopri come risolvere i problemi del tuo wi-fi, il segnale, la Scheda, l'Access Point, gli HotSpot

Dizionario Wireless

Stiamo inserendo tutte le definizioni che possono essere utili a chi si addentra nel mondo delle connessioni senza fili.

Dizionario Wireless
Termini con 0-9

Termini wireless

802.11A, 802.11B, 802.11G, 802.11N, 802.16, 802.3

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con A

Termini wireless

Access Point, ADSL, AES, Ampiezza di banda, AN

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con B

Termini wireless

Bluetooth, BWA

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con C

Termini wireless

Cache,Cantenna, Campo, Crackare, CSMA/CD

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con D

Termini wireless

Dect, DHCP, Digital Divide, Dmap, Download, Dtr

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con F

Termini wireless

FH, FHSS, FWD

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con G

Termini wireless

Gateway, GSM

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con H

Termini wireless

Hiperlan, Homeplug, HomeRF, HomePNA, HR-DS

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con H

Termini wireless

IEEE, IEEE 802.16 (Wimax), IEEE 802.3 (CSMA/CD), Internet Point, Irda

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con L

Termini wireless

Lan, Localhost

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con M

Termini wireless

MAC Address, MIMO

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con R

Termini wireless

Roaming, Router

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con S

Termini wireless

Sniffing, SSID

Torna al Dizionario Wifi

Dizionario Wireless
Termini con W

Termini wireless

WAN, WDSL, WEP, WLAN, WPA

Torna al Dizionario Wifi

WirelessForum, Wi-Fi senza problemi

Wireless News




Dizionario Wireless

In queste pagine troverete tutti i termini che hanno a che fare con il wireless.
Se riscontrate che ne manchi qualcuno, vi preghiamo di segnalarcelo, e lo introdurremo per la conoscenza di tutti.

0-9 | A | B | C | D | F | G | H | I | L | M | R | S | W




Dizionario Wireless
Vocaboli che iniziano per 0-9

802.11A

Nel 2001 venne ratificato il protocollo 802.11a approvato nel 1999. Questo standard utilizza lo spazio di frequenze nell'intorno dei 5 Ghz e opera con una velocità massima di 54 Mbit/s sebbene nella realtà la velocità reale disponibile all'utente sia di circa 20 Mbit/s. La velocità massima può essere ridotta a 48, 36,34,18,9 o 6 se le interferenze elettromagnetiche lo impongono.

Lo standard definisce 12 canali non sovrapposti, 8 dedicati alle comunicazioni interne e 4 perle comunicazioni punto a punto. Quasi ogni stato ha emanato una direttiva diversa a per regolare le frequenze ma dopo la conferenza mondiale per la radiocomunicazione del 2003 l'autorità federale americana ha deciso di rendere libere le frequenze utilizzate dallo standard 802.11a.

802.11B

802.11b ha la capacità di trasmettere al massimo 11Mbit/s e utilizza il Carrier Sense Multiple Access con Collision Avoidance (CSMA/CA)come metodo di trasmissione delle informazioni.

Una buona parte dellabanda disponibile viene utilizzata dal CSMA/CA. In pratica il massimotrasferimento ottenibile è di 5.9 Mbit/s in TCP e di 7.1 Mbit/s in UDP.Metallo, acqua e in generale ostacoli solidi riducono drasticamente laportata del segnale. Il protocollo utilizza le frequenze nell'intornodei 2.4Ghz.

802.11G

Nel giugno del 2003 questo standard venne ratificato. Utilizza le stesse frequenze del b cioè la banda di 2.4 Ghz e fornisce una banda teorica di 54 Mbit/s che nella realtà si traduce in una banda netta di 24.7 Mbit/s, simile aquella dello standard 802.11a.

È totalmente compatibile con lo standard b ma quando si trova a operare con periferiche b deve ovviamente ridurre la sua velocità a quella dello standard b. Prima della ratifica ufficiale dello standard 802.11g avvenuta nell'estate del 2003 vi erano dei produttori indipendenti che fornivano delle apparecchiature basate sulle specifiche non definitive dello standard.

I principali produttori comunque preferirono aspettare le specifiche ufficiali e quando furono disponibili molti dei loro prodotti vennero resi compatibili con il nuovo standard.

802.11N

Nel Gennaio 2004 IEEE ha annunciato di aver avviato lo studio di un nuovo standard per realizzare reti wireless di dimensioni metropolitane. La velocità reale di questo standard dovrebbe essere di 100 Mbit/s (quella fisica dovrebbe essere prossima a 250 Mbit/s), quindi dovrebbe essere 5 volte più rapido del 802.11g e 40 volte più rapido dell'802.11b. La standardizzazione è ancora in corso, il 19 Gennaio 2007 il gruppo di lavoro 802.11 di IEEE ha approvato la Draft 2.0.

802.11n include anche la possibilità di utilizzare la tecnologia MIMO (multiple-input multiple-output). Questo consentirà di utilizzare più antenne per trasmettere e più antenne per ricevere incrementando la banda disponibile utilizzando una multiplazione di tipo spaziale attraverso una codifica tipo quella di Alamouti.

802.16 (WIMAX)

WiMAX, acronimo di Worldwide Interoperability for Microwave Access, è un marchio di certificazione per prodotti che superano i controlli di conformità e interoperabilità per gli standard della famiglia IEEE 802.16. IEEE 802.16 è il gruppo di lavoro numero 16 dell'IEEE 802, specializzato nell'accesso senza fili a banda larga del genere punto-multipunto.

Lo standard WiMAX si basa principalmente sullo spettro compreso nell'intervallo delle frequanze fra 2 GHz e 11 GHz. WiMAX è una tecnologia di rete di area metropolitana (MAN) senza fili che connetterà a Internet gli hotspot IEEE 802.11 (Wi-Fi) e fornirà un'estensione wireless alle connessioni a cavo e DSL per l'accesso in banda larga dell'ultimo miglio. IEEE802.16 consente una estensione di area di servizio lineare fino a 50 Km (31 miglia) e consente agli utenti una connettività a una stazione base verso la quale manchi una linea diretta di vista.

802.3 CSMA/CD

La classica rete cablata con connettori RJ-45 su cavi coassiali, doppini intrecciati (schermati e non) e fibre ottiche.

Il termine CSMA/CD significa CS (Carrier Sense: ogni stazione sulla rete locale ascolta continuamente il mezzo trasmissivo), MA (Multiple Access: ogni stazione può accedere al mezzo trasmissivo in qualsiasi momento) e CD (Collision Detect: le stazioni sono in grado di rilevare la presenza di collisioni dovute alla trasmissione simultanea, e reagire di conseguenza.)

Fra le implementazioni ormai non più installate, o addirittura mai implementate, vanno ricordate 10Base5 (thick Ethernet), 10Base2 (thin Ethernet), 10Base-T, 100Base-T2 e 100Base-T4. Attualmente vengono installate soprattutto le varianti a 100 Mbps e superiori, come 100Base-T, al momento certamente fra le più diffuse.